Palermo, mafioso si finge politico per farsi assolvere nel processo di appello

Palermo, un 45enne di trapani, condannato per mafia in primo grado, si è finto politico navigato per ottenere l’assoluzione nel processo d’appello. “L’idea mi è venuta quando ho letto l’esito sul processo in appello della trattativa stato mafia. I politici sono stati assolti, mentre tutti i mafiosi sono stati condannati. Per questo ho pensato di fingermi un politico. L’unico problema è stato che almeno 5000 persone mi hanno detto che mi voglio votare perchè in Sicilia si fa così”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.